Ricerca operatore

  Ricerca avanzata

tipo di viaggio

Azalai 
Tour operator Generalisti
Voti utenti
4.1
su 5
9 Recensioni utenti
Tour Operator
Specializzato in viaggi per: Bolivia • Corea del Nord • Etiopia • Indonesia • Madagascar • Malesia • Mali • Mongolia • Namibia • Patagonia • Uzbekistan
Proposte speciali: Deserto • Viaggi Avventura




Azalai vuole offrire alla propria clientela l'occasione di tornare a viaggiare verso culture e spazi lontani dalle rotte del turismo, che solo l'esperienza diretta possono far comprendere e amare. Per questo Azalai propone e organizza spedizioni verso numerosi Paesi di tutto il mondo.




Recensioni utenti

Media voti da: 9 utente(i)

Media voti
4.1
Qualità dell'offerta
4.3
Ampiezza dell'offerta
4.2
Qualità del servizio
4.1
Trasparenza
3.9
Convenienza
4.0
 

Aggiungi una recensione



0 di 0 persone hanno trovato questa recensione utile

Cambio programma, domenica 19 marzo 2017

Autore Biffi Raffaele

Media voti
1.0
Qualità dell'offerta
1.0
Ampiezza dell'offerta
1.0
Qualità del servizio
1.0
Trasparenza
1.0
Convenienza
1.0

Ho organizzato attraverso Azalai un viaggio in India per vedere tigri e leoni, senza porre limiti di spesa, 2 giorni prima della partenza il programma è stato modificato a mia insaputa dando delle giustificazioni per me immotivate e non dico altro.

tour operator
Viaggio o vacanza effettuata con questo tour operator: India safari per vedere tigri e leoni
Trovi utile questa recensione? yes     no

2 di 3 persone hanno trovato questa recensione utile

Etiopia - Valle dell'Omo, marted 11 giugno 2013

Autore Laura Gallone

Media voti
5.0
Qualità dell'offerta
5.0
Ampiezza dell'offerta
5.0
Qualità del servizio
5.0
Trasparenza
5.0
Convenienza
5.0
Azalai è sempre una sicurezza ma stavolta mi sono veramente trovata in una di quelle rare occasioni ( in fondo mica tanto rare :-))in cui non vuoi che il viaggio duri ancora un mese.. Siamo partiti con questo tour che era stato proposto ad un prezzo ottimo e pensavo, magari le auto non sono un gran che oppure la guida non vale molto. ma a me non interessava volevo vedere i Mursi e gli Hamer e gli Ngangatom.. sono anni che rimando.. Invece le auto 4x4 nuove di pacca... La guida parl aperfettamente italiano perchè e metà Etiope e metà Italiano e ha studiato antropologia a Firenze con quel suo accento ci ha fatto morir dal ridere .. Ma sopratutto aveva una profonda conoscenza delle popolazioni e della storia del suo paese.. Due campi soltanto montati oltre il Fiume Omo organizzati bene con il cuoco balbuziente che pretendeva di fare la presentazione dei piatti ma con quel suo incedere ci metteva due ore.. Una bella compagnia anche nel tour con una coppia di Torinesi che erano al loro 112° viaggio .. sig.. io sono neanche ad un terzo.. Avevamo tutti le lacrime il giorno che siamo partiti.
tour operator
Viaggio o vacanza effettuata con questo tour operator: Yemen Socotra - Mongolia - Repubblica Centrafricana
Trovi utile questa recensione? yes     no

2 di 3 persone hanno trovato questa recensione utile

Namibia indimenticabile, domenica 09 gennaio 2011

Autore Susi

Media voti
5.0
Qualità dell'offerta
5.0
Ampiezza dell'offerta
5.0
Qualità del servizio
5.0
Trasparenza
5.0
Convenienza
5.0
In agosto 2010 siamo partiti in 4 persone per la Namibia un tuor individuale con guida parlante italiano,era il mio sogno da sempre visitare questo paese e devo dire che Azalai mi ha permesso di realizzarlo in modo ineccepibile.
Che dire,iniziando dalla preparazione del viaggio ho trovato una disponibilità una cortesia e una competenza nella persona di Andrea veramente eccezionale.
Siamo partiti con grande entusiasmo,arrivati a windoeck la capitale ad aspettarci
La nostra guida Berto che veramente e' stato bravissimo ,abbiamo capito da subito che sarebbe stato un ottimo compagno di viaggio e così e' stato.
I lode tutti superllativi come avevamo scelto anzi ce ne hanno dovuto cambiare uno per problemi loro interni e già quello era veramente ok,ma quello sostituito e' stato un sogno.
Berto ci ha permesso di fare tutto quello che volevamo senza nessun problema anzi ci ha consigliato varie volte dei cambiamenti sul programma risultati veramente interessantissimi.
Trovi utile questa recensione? yes     no

3 di 7 persone hanno trovato questa recensione utile

Viaggio Uzbekistan, luned 25 ottobre 2010

Autore Michelangiola

Media voti
4.4
Qualità dell'offerta
4.0
Ampiezza dell'offerta
5.0
Qualità del servizio
5.0
Trasparenza
4.0
Convenienza
4.0
Per programmare un prossimo ritorno in Uzbekistan stavo navigando in rete quando mi sono “imbattuta” nella recensione di “volo alto” che appare nel vostro sito e sono rimasta veramente sorpresa. Ho fatto un tour di 18 gg., proprio nei giorni precedenti al loro gruppo appoggiata (da altro tour-operator) alla stessa agenzia Sarbon-tour e, per l'appunto, proprio con la stessa guida Faruh, che parla correntemente italiano.
La mia esperienza è stata completamente diversa.
Eravamo due amiche ed avevamo programmato un viaggio personalizzato in auto con autista e guida, che prevedeva un mini-tour in Uzbekistan (10gg), una visita in Turkmenistan (3gg) ed i restanti giorni di nuovo in Uzbekistan. Devo dire che sia le guide che gli autisti sono stati all' altezza del loro ruolo; in particolare Faruh che è stato l' organizzatore locale del viaggio e guida nei primi10 gg.
L' autrice della recensione afferma di viaggiare abbastanza frequentemente, ma in quali paesi? Non sembra esperta di paesi orientali perché ha raccontato episodi che in quei paesi sono molto probabili e bisogna tentare di premunirsi prima di partire o, comunque, di essere molto decisi a farsi rispettare nel caso di imprevisti.
Per esempio, per evitare problemi con gli Alberghi è buona norma controllare su Internet quelli proposti dall' Agenzia e, se non ritenuti adeguati, chiederne la sostituzione pagando un' eventuale differenza. E, nonostante tutto, se all' arrivo un Hotel risulta inadeguato, essere disposti a cambiare anche se aumenta la spesa.
Come mai hanno accettato di raggrupparsi in 10? Io non avrei mai accettato.
Le nostre auto (4 in Uzbekistan) sono apparse e state efficienti; certamente non sarei mai montata su un pulmino come quello descritto.
Sarei rimasta a “secco” dopo aver pagato? NO!. Esistono i Diritti del turista. Esiste in ogni paese un' Ambasciata italiana ed il consiglio della Farnesina di registrarsi prima di partire, cosa che ho sempre fatto.
Fortunatamente non mi sono mai trovata in situazioni di emergenza da dover rivolgermi a queste Strutture che, comunque, ritengo siano effettivamente efficienti.
In ogni caso si dovrebbe tenere sempre presente quanto consigliato dalle Autorità:
Per ogni eventuale reclamo e’ indispensabile attenersi alle disposizioni di legge vigenti in Italia: ai sensi dell’art. 19 comma 1 del d.l. 111/95 di attuazione della direttiva 314/90/CEE, ogni mancanza nell’esecuzione del contratto deve essere contestata dal consumatore senza ritardo affinché l’organizzatore, il suo rappresentante locale o l’accompagnatore vi pongano tempestivamente rimedio.
Cordiali saluti.
Trovi utile questa recensione? yes     no

2 di 5 persone hanno trovato questa recensione utile

Tour dell'Uzbekistan, venerd 03 settembre 2010

Autore voloalto

Media voti
2.6
Qualità dell'offerta
4.0
Ampiezza dell'offerta
4.0
Qualità del servizio
2.0
Trasparenza
1.0
Convenienza
2.0

Sono appena tornata dal viaggio 'Città e nomadi' in Uzbekistan e devo dire di essere alquanto delusa. Guardando i programmi di Azalai sono rimasta affascinata dai suoi viaggi, anche all'arrivo dei documenti sembrava tutto perfetto, bella borsa, programma rilegato, itinerario ecc. ma devo dire che i referenti locali (Sarbon tour) non sono all'altezza. Intanto avevamo prenotato un viaggio individuale essendo in 5 amiche e solo alla partenza abbiamo saputo essere in 10, fin qui nulla di male. All'arrivo ci ha accolti il titolare della Sarbon che non parla italiano e 3 ragazze che avevano prenotato con un altro tour operator non sapevano se erano con noi oppure no: dopo telefonata alla guida che ci aspettava a Urgench, si è appurato che facevano parte del gruppo. L'indomani all'arrivo a Urgench abbiamo avuto l'impatto con il pulmino che ci avrebbe portati per tutto il viaggio: piccolissimo, un 9 posti due dei quali molto piccoli, tipo seggiolini. Essendo in 10 avevano aggiunto un sedile in fondo accanto ai bagagli. Il mezzo, vecchio e mal funzionante, aveva quasi tutti i finestrini rotti, alcuni si aprivano da soli, alcuni erano bloccati, il vetro d'avanti rotto. L'aria ocndizionata funzionava male e poco e,se accesa, rendeva la marcia lentissima. Abbiamo subito fatto presente che non era possibile percorrere lunghi tragitti con quel mezzo, ma FAruh, la guida, ha preso ogni giorno tempo dicendo che di lì a poco avrebbero risolto il problema. Al ritorno dalla visita ai castelli nel deserto il pulmino si è rotto improvvisamente, costringendoci ad una lunghissima attesa di un meccanico o di un altro mezzo per rientrare a Khiva, sotto il sole e con quasi 40 gradi di temperatura. Le distanze indicate nel programma non rispecchiano la realtà: durante il tragitto aumentavano sempre di 100-150 km, una volta il fiume si era ingrossato costringendoci ad un lungo giro; una volta la strada normale attraversa un territorio straniero (cosa che dovrebbe essere conosciuta e non certo improvvisa) per cui altro lunghissimo giro ecc. Questi percorsi più lunghi erano molto scomodi stipati come eravamo nel pulmino con le valigie che ci cadevano addosso. Ogni giorno ci promettevano che le avrebbero messe sul tetto, ma ciò puntualmente non avveniva. Gli alberghi sono decisamente scadenti, tranne l'Amelia boutique, che è molto bello. In tutti non sono mai state pulite le camere durante il soggiono, nè cambiati gli asciugamani. A Samarcanda era previsto il Sherdor che sapevamo avere buone recensioni, ma invece ci hanno portati al Sarbon (di proprietà del titolare del Sarbon tour), senza piscina, lontano dal centro in una strada sterrata e buia che bisognava percorrere a piedi per raggiungere una strada principale sulla quale trovare dei taxi. I bagni scomodissimi, senza piani d'appoggio e con i sanitari talmente piccoli da non poter essere utilizzati senza schizzare acqua tutto intorno e, visto che nessuno ripuliva, diventava tutto molto sporco.

Io e le mie amiche viaggiamo abbastanza di frequente ma non ci era mai capitato nulla di simile. Lo ricorderò come il viaggio più scomodo che abbia mai fatto.

Trovi utile questa recensione? yes     no

4 di 4 persone hanno trovato questa recensione utile

Viaggio in Mali - Un sogno perfetto, mercoled 18 agosto 2010

Autore Laura Montecchi

Media voti
5.0
Qualità dell'offerta
5.0
Ampiezza dell'offerta
5.0
Qualità del servizio
5.0
Trasparenza
5.0
Convenienza
5.0
Ho sempre sognato di andare in Mali ho scelto Azalai perchè me lo aveva consigliato un amico che conosce il titolare che ci ha vissuto per più di 15 anni. In effetti già dalla prenotazione ho capito di essermi rivolta nel posto giusto mi hanno dato una serie di informazioni che gli altri neanche sapevano. Arrivata in loco ho scoperto una Guida ( Abramo) veramente brava e gentile ma sopratutto che parlava un ottimo italiano. I Mezzi di tarsporto erano delle ottime 4x4 mentre gli altri gruppi di italiani ch eho incontrato viaggiavano quasi sempre pigiati in pulmini. Gli hotels i migliori e pensare che ho speso 700 euro meno degli altri come Kel 12 o Maurizio Levi. .. Sono rimasta cosi contenta che ho deciso di partire ancora per il Ghana con Azalai.. Laura Montecchi
tour operator
Viaggio o vacanza effettuata con questo tour operator: Mali - Tour Dogon Fiume e Montagne
Trovi utile questa recensione? yes     no

9 di 10 persone hanno trovato questa recensione utile

Uzbekistan, lungo la via della seta., mercoled 19 agosto 2009

Autore Valeria

Media voti
4.8
Qualità dell'offerta
5.0
Ampiezza dell'offerta
5.0
Qualità del servizio
4.0
Trasparenza
5.0
Convenienza
5.0
Viaggio stupendo lungo la via della seta.
La guida è stata fantastica: preparata, attenta ad ogni esigenza, disponibile e simpatica.
Bellissima l'esperienza di una notte in yurta e l'escursione al lago Ayarkul con un bel bagno rinfrescante. Buoni gli alberghi e i ristoranti ed ottima la scelta di organizzare solo dei piccoli gruppi. Sicuramente un tour operator da tenere in considerazione.
tour operator
Viaggio o vacanza effettuata con questo tour operator: Uzbekistan, Città e nomadi.
Trovi utile questa recensione? yes     no

6 di 6 persone hanno trovato questa recensione utile

Bolivia un mondo in un paese, gioved 09 aprile 2009

Autore Laura Montecchi

Media voti
5.0
Qualità dell'offerta
5.0
Ampiezza dell'offerta
5.0
Qualità del servizio
5.0
Trasparenza
5.0
Convenienza
5.0
Che dire della Bolivia... un viaggio indimenticabile non pensavo di trovare tante emozioni e situazioni così diverse.. Siamo atterrati a SANTA CRUZ DE LA SIERRA dove abbiamo visto le missioni gesuite del XVI° secolo e poi l'Amazzonia da qui ci siamo trovati catapultati in un mondo incredibile, quello delle Ande le emozioni piu' forti sono state Le miniere di argento di Postosi e il Salar di Uyuni ... Devo dire che il paese è molto povero e le condizioni climatiche non sono delle migliori ma abbiamo avuto un ottima organizzazione che ci ha fornito una guida competente e attenta parlante italiano e dei veicoli 4x4 assolutamente affidabili e in ottimo stato..Per non parlare degli Hotels , piccole strutture molto accoglienti a volte costruite conil Sale... incredibile i mattoni le panchine ecc. tutto era di sale .. La gente Boliviana è Fantastica un viaggio che consiglio a tutticoloro che hanno un vero spirito da viaggiatore e non da Turista...
tour operator
Viaggio o vacanza effettuata con questo tour operator: Tour della Bolivia
Trovi utile questa recensione? yes     no

5 di 5 persone hanno trovato questa recensione utile

Mongolia Fantastica, sabato 12 aprile 2008

Autore Laura Gallone

Media voti
4.2
Qualità dell'offerta
5.0
Ampiezza dell'offerta
3.0
Qualità del servizio
5.0
Trasparenza
4.0
Convenienza
4.0
Io e 5 amici abbiamo deciso di scoprire finalmente un paese che volevamo da tanti anni vedere. La Mongolia. Ho fatto una breve ricerca tra altri amici viaggiatori e tra i tanti commenti alcuni amici che ci sono gia stati mi hanno consigliato di provare a vedere il sito di Azalai www.azalai.info. Apparentemente sembravano specializzati in Africa ma poi sono andata a scoprire la sezione Asia e li ho trovato paesi veramente insoliti ( Siberia Yemen ecc.) e naturalmente la Maongolia. Ho visto l'offerta e siccome era mote centinaia di eruo meno di altre proposte di operatori simili ( Kel 12 - Maurizio levi Elefante ecc.) ho pensato che ci fosse un inghippo. Ho chiesto il preventivo e "miracolo!!" due ore dopo ho avuto tutto, programma, preventivo ed operativo voli ( doc questo eprche in genere per certi paesi gli operatiri ti rispondono in settimane) e effettivamente il prezzo era 500 euro meno caro degli altri. finalmente siamo partiti. Volo con Aeroflot via Mosca arrivati a Ulanbataar ci è venuta a prendere una signora all'Aeroporto e con un perfetto italiano il suo nome è Nyamaaa (non so come si scrive so solo che si pronuncia cosi)ci ha dato il benevenuto e ci ha conseganti alla notra guida "Hugar" un mongolo dall'aspetto piuttosto massiccio ma molto gentile, cortese ma sopratutto con un italiano specchiato e senza accenti. Siamo partitti per il viaggio con dei pulmini 4x4 mitsubishi molto comodi. Lungo una spteppa sterminata ci siamo inolotrati verso il deserto del Gobi. Pochissimi gli esseri umani che si incontrano lungo le piste infinite che si perdono all'orizzonte. Finalmente il deserto del Gobi con le sue dune poi il cimitero dei dinosauti. Durante il giorno tanti chilmetri autisti molto bravi i pochi problemi lungo i 4000 km del tragitto risolti subito e in maniera discreta e la notte dormivamo in campi fissi fatti da tende rotonde che qui chiamano Gher dove vi sono 4 letti i bagni sempre esterni fortunatamnte avevamo con noi le torce che ci avevano dato quelli di Azalai) Alcuni campi sono molto belli altri belli ma tenuti in maniera del tutto spartana...comunque appena c'era un problema il nostro gigantesco amico che ci accompagnava faceva "quattro chiacchere" con la reception e vedevi letteralmente schizzare il personale che prendeva i nostri bagagli e ci portava in altre cher che erano state sistemate a tempo di record e in maniera impeccabile. Semprava incredibile che quello che a noi sembrava un gigantesco tenerone a quelli dei campi incuteva tanto rispetto .. La parte finale il paesaggio si è costellato di boschi e montagne , siamo giunti al lago Kovosghol dove con due giorni di cavallo siamo arrivati agli accampamenti degli uomini renna , sono Mongoli ma vivono in tende come quelle dei pellerossa nord americani e celebrano riti sciamanici che sembrano proprio le danze in onore di Manitù come siamo abituati a vedere nei film western. Allevano le renne che usano anche da cavalcatura. Sono stati due giorni molto inensi e dormivamo nelle tende mobili sembrava di essere fuori del tempo in mezzo alle montagne con la compagnie solo della natura, dei notri cavalli del gigantesco Hugar e del cuoco che ci montava il campo e ci preparava i pasti. Siamo poi ripartiti e quando sono tornata a Parma mi è smbrato tutto molto ma molto piccolo e stretto la maongolia ti lascia dentro il bisogno dei grandi spazzi e degli orizzonti infiniti. Mi hanno chiamato una settimana dopo da Azalai per sapere come era andata e gli ho chiesto cosa avevano di nuovo da proporre .... In Settembre vado in Angola.... Africa arriviamo!!!! Laura Gallone
tour operator
Viaggio o vacanza effettuata con questo tour operator: Mongolia
Trovi utile questa recensione? yes     no


 
< Prec.   Pros. >