Ricerca operatore

  Ricerca avanzata

tipo di viaggio

NBTS Viaggi Tour Operator 
Tour operator Generalisti
Voti utenti
4.2
su 5
5 Recensioni utenti
Tour Operator
Specializzato in viaggi per: Bhutan • Ecuador • Etiopia • Galapagos • Groenlandia • Libia • Mali • Marocco • Mongolia • Nepal • Oman • Senegal • Siria • Tibet • Venezuela • Yemen
Proposte speciali: Turismo culturale • Viaggi Avventura




I viaggi Nbts sono improntati ad un concetto di "turismo sostenibile", rispettoso delle tradizioni e dell'ambiente, a cominciare dalla scelta di principio di non stampare cataloghi cartacei ma di operare esclusivamente sulla rete: nessun albero viene abbattuto per realizzare le "pagine" di Nbts. I prodotti sono pensati per chi vive il viaggio come un'esperienza di reale confronto ed esplorazione di un mondo diverso dal proprio, non un banale percorso fra tappe costruite "a misura di turista", né una ricerca di avventura e scomodità fini a se stesse.




Recensioni utenti

Media voti da: 5 utente(i)

Media voti
4.2
Qualità dell'offerta
4.2
Ampiezza dell'offerta
4.2
Qualità del servizio
4.2
Trasparenza
4.2
Convenienza
4.0
 

Aggiungi una recensione



4 di 4 persone hanno trovato questa recensione utile

Uzbekistan delle meraviglie, sabato 20 luglio 2013

Autore Paolo Benevolo

Media voti
4.8
Qualità dell'offerta
5.0
Ampiezza dell'offerta
5.0
Qualità del servizio
5.0
Trasparenza
5.0
Convenienza
4.0
Davvero un ottimo servizio, sia in fase di pianificazione del viaggio sia in loco. Piena trasparenza e correttezza su prezzi e offerta di servizi. Per ottenere i voli più economici, ovviamente, occorre sacrificare qualcosa sul piano degli orari, ma le scelte possono essere concordate con l'agenzia. Noi abbiamo viaggiato in tre e abbiamo organizzato un tour individuale, aggiungendo alcune giornate di viaggio e apportando alcune varianti ai programmi più tradizionali. NBTS, per parte sua, in collaborazione con il tour operator referente in Uzbekistan ci ha assistito e aiutato ad ottimizzare il tutto. Anche per gli alberghi abbiamo potuto scegliere... anche se l'acquisto di pacchetti da parte dei tour operator uzbeki e i pochi alloggi disponibili nelle strutture più affascinanti possono creare seri problemi: il mio consiglio è di muoversi anticipo!
Un sincero grazie all'ottimo staff di NBTS e al suo referente in Uzbekistan Sarbon Tour.
Trovi utile questa recensione? yes     no

2 di 2 persone hanno trovato questa recensione utile

Etiopia valle dell'Omo, giovedì 04 aprile 2013

Autore Agostina Bono

Media voti
5.0
Qualità dell'offerta
5.0
Ampiezza dell'offerta
5.0
Qualità del servizio
5.0
Trasparenza
5.0
Convenienza
5.0
Partita con mio figlio adolescente ho trovato un'accoglienza fantastica ed un paese meraviglioso. Ottima l'assistenza della guida locale parlante italiano che non ci ha lasciati mai soli proponendoci fuori programma che ci hanno consentito di non sentirci semplici turisti ma ospiti ed amici. Un viaggio che consiglierei a tutti gli amanti dell'Africa e della sua gente.
tour operator
Viaggio o vacanza effettuata con questo tour operator: valle dell'Omo Etiopia agosto 2012
Trovi utile questa recensione? yes     no

4 di 4 persone hanno trovato questa recensione utile

oman fantastico, lunedì 07 gennaio 2013

Autore gabriella e giancarlo

Media voti
5.0
Qualità dell'offerta
5.0
Ampiezza dell'offerta
5.0
Qualità del servizio
5.0
Trasparenza
5.0
Convenienza
5.0
Abbiamo viaggiato per la prima volta con questo tour operator e ci siamo trovati benissimo, il viaggio è stato perfetto nell'organizzazione: orari dei voli rispettati dalla compagnia aerea suggerita (Turkish Airlines), gli hotel sono stati all'altezza delle aspettative... ma più di tutto la nostra guida sul posto è stata eccellente. L'Oman è un paese accogliente e ben organizzato, conserva ancora molto del fascino di un paese che mantiene le tradizioni, ma che si è aperto molto a noi occidentali ed offre paesaggi fiabeschi con siti storici e natura incontaminata. Grazie a tutti quelli che hanno contribuito a renderci fantastico questo viaggio.
tour operator
Viaggio o vacanza effettuata con questo tour operator: OMAN I TESORI DEL SULTANATO
viaggio 25 dicembre-1 gennaio

Trovi utile questa recensione? yes     no

11 di 11 persone hanno trovato questa recensione utile

Giordania da favola, martedì 15 marzo 2011

Autore Emanuele Ambrosoli

Media voti
5.0
Qualità dell'offerta
5.0
Ampiezza dell'offerta
5.0
Qualità del servizio
5.0
Trasparenza
5.0
Convenienza
5.0
Ciao a tutti i viaggiatori e internauti! Vi consiglio questo tour operator con il quale ho fatto un bellissimo viaggio in Giordania a Capodanno 2011. Siamo partiti con un gruppo di amici 7 e ci hanno organizzato un tour realizzato e modificato sulla base delle nostre esigenze. I voli della compagnia Royal Jordanian si sono rivelati ottimi (orari rispettati), ma quello che più mi preme sottolineare è stata l'assistenza della guida locale (Samih) e dell'autista (Noor) che era attento ad ogni piccolo dettaglio (ci faceva trovare tutti i giorni l'auto pulita, puntuale sugli orari di ritrovo, varie carinerie come dolci e bevande e sopratutto sempre pronto a fermarsi per ogni nostra richiesta). Ma torno sulla preparazione e gentilezza di Samih, ci ha fatto sentire ospiti in questa bellissima terra di Giordania e ci ha spiegato sia i dettagli storico culturali sia la cultura di questo meraviglioso popolo, sempre grazie a lui siamo riusciti a conoscere una famiglia di beduini nel deserto del Wadi Rum dove abbiamo passato una piacevole serata sotto la loro tenda a scambiarci le nostre opinioni sul mondo... Direi che come sempre ci siamo ritrovati a capire che siamo tutti fratelli in questo mondo. Per quanto riguarda la Giordania vi volevo parlare di Petra, siamo rimasti nell'hotel Taibet Zaman
per 3 notti (bellissime le camere in stile locale e ottimo il cibo) e NBTS con la guida ci hanno fatto scoprire questa meraviglia sotto tutti i punti di vista. Abbiamo per prima visitato Petra di notte (un sogno da mille e una notte) e poi per 2 giorni abbiamo effettuato visite al sito classico e a quello meno classico percorrendo sentieri dove non vanno tutti i turisti (siamo riusciti nella pace più assoluta a vedere il Tesoro dall'alto), già Petra è una meraviglia ma visitarla in questo modo si e rivelata una scelta azzeccata. In fase di prenotazione del viaggio avevo fatto molta attenzione a cosa proponevano tutti i tour operator e NBTS è l'unico che ti fa dormire 3 notti. Sostanzialmente si tratta di una visita non per i soliti turisti ma per veri viaggiatori alla ricerca di qualcosa di vero, ho visto altri gruppi di Italiani che giravano in 30 persone e le loro visite erano molto veloci e classiche. Qui penso che NBTS si sia rivelato un tour operator molto professionale e esperto in questo paese. Ho provato molti tour operator sul mercato ma ammetto che la scelta di NBTS è stata azzeccatissima. Bravi anche in fase di prenotazione (tutto via mail e telefono) con ragazzi pronti molto svegli e preparati sul paese, pazienti nel rispondere a tutte le mie domande e che mi hanno anche inviato con un corriere dei documenti di viaggio molto originali. Ultima cosa il prezzo: mi sono accorto che rispetto alla concorrenza NBTS ha un costo medio e una qualità di servizi ottima anche perchè ripeto noi eravamo in 7 e abbiamo pagato praticamente tanto quanto altri turisti in gruppi da 30 persone. Consiglio vivamente di viaggiare con loro... il suggerimento è arrivato da un mio amico viaggiatore che era stato con loro prima in Ecuador e Galapagos e poi nello Zambia!
tour operator
Viaggio o vacanza effettuata con questo tour operator: Giordania tour Tradizioni Giordane
Trovi utile questa recensione? yes     no

19 di 24 persone hanno trovato questa recensione utile

Evitate, sabato 05 marzo 2011

Autore Alessandro

Media voti
1.0
Qualità dell'offerta
1.0
Ampiezza dell'offerta
1.0
Qualità del servizio
1.0
Trasparenza
1.0
Convenienza
1.0
NBTS è’ un tour operator che lavora in modo superficiale ed approssimativo. La loro disorganizzazione ha comportato cambi di voli, hotel, tappe e programma. L'esperienza riguarda il tour "da Aleppo a Damasco Boutique" che mia moglie ed io abbiamo fatto nell'ottobre 2009.

Voli
1) Due notti in bianco su sette (giorno della partenza e dell’arrivo) e soprattutto su un viaggio a corto raggio sono troppe. Si resta frastornati per più giorni.
2) A causa di una cancellazione del volo di linea siamo arrivati con sei ore di ritardo ed addirittura il giorno successivo a quello previsto. Non hanno saputo trovare di meglio che farci partire il mattino presto, attendere otto ore ad Istanbul e finalmente volare a destinazione.
3)Non ci hanno dato assistenza, come promesso con loro e-mail, per il risarcimento danni da chiedere al vettore..

Hotel
1) ll programma on-line (l’unico che hanno) prevedeva 6 sere su 7 in hotel boutique. Ma l’unico hotel boutique è stato quello di Damasco (tre notti, esattamente al metà di quelle previste).
2) Ad Aleppo la camera era carina e nuova, ma l’hotel era ben lontano dall’essere un hotel boutique. L’hotel non è affatto come lo pubblicizzano le foto del sito (www.jdaydehotel.com). Non hanno ripreso gli esterni, vecchi e scrostati, con negozi fatiscenti dalle saracinesche arrugginite. Gli hotel boutique o di charme sono vecchie case tipiche, con cortile interno con fontana, sul quale si affacciano le camere. Questa ad Aleppo è una normale casa, con camere in stile. La sala della prima colazione (peraltro modestissima) e la struttura dell’edificio non sono di charme.
3) Ad Aleppo eravamo tre coppie alloggiate in tre hotel differenti. Assurdo e dispersivo.
4) Per noi avevano persino previsto due notti in due hotel differenti ad Aleppo.
5) L’hotel al Crac des Chevaliers è tristissimo. L’avevano aperto apposta per noi. No comment la prima colazione, dove ci hanno servito cibi che già mangiavamo a mezzogiorno ed alla sera. Soprattutto non era quello previsto dal programma: hotel di charme ad Hama.
6) Prima della partenza ho scritto al tour operator in loco, per chiedere, visti i vari disagi, la cortesia di avere a Palmyra una camera con vista sul sito e a Damasco una camera all’interno, perché avevo letto che la strada sulla quale si affaccia l’hotel è molto rumorosa. Il TO locale ha girato la mia e-mail a NBTS, dicendo che bisognava rivolgersi a loro. Ovviamente a Palmyra non abbiamo avuto la camera con vista sul sito e a Damasco abbiamo passato una notte completamente insonne a causa dell’ininterrotto baccano sulla strada, sulla quale si affacciava la camera. Solo grazie a rimostranze e all’intervento della guida ci hanno poi spostati all’interno.
Ristoranti

1) A causa della modifica dell’operativo voli abbiamo perso la cena della prima sera. Nonostante la promessa di rimborso, non abbiamo ancora visto nulla.
2) Ad Aleppo e a Damasco i ristoranti sono stati decorosi.
3) A Damasco abbiamo pagato la prima colazione, che però non è stata consumata, visto l‘orario di partenza. Naturalmente NBTS non ha rimborsato nulla.
4) Al Crac des Chevaliers siamo stati in un posto squallidissimo e sporco.
5) A Palmyra abbiamo toccato il fondo (o al peggio non c’è mai fine con NBTS?). Nonostante ci fosse un ristorante pulito e decoroso in hotel, ci hanno portati nel ristorante del campeggio, dove in una finta tenda beduina con finti beduini, ma con vera sporcizia, ci hanno dato da mangiare tra musiche e balli. E’ il classico posto dove vengono sfamati i gruppi. Visto che il motto di NBTS è “Itinerari esclusivi...fuori dai luoghi comuni”, mi sembra che non abbiano centrato l’obiettivo.
Programma

1) Prevedono la visita al museo di Apamea di martedì, giorno di chiusura.
2) Prevedono la visita alla moschea di Bosra di venerdì. Peccato che il venerdì è il loro giorno festivo e quindi non siamo potuti entrare, perché stavano pregando.
3) Prevedono la prima colazione in hotel il giorno della partenza, con uscita dall’hotel alle 3.15 a.m. Molto spiritosi.
4) Quando hanno consegnato il programma cartaceo, abbiamo constatato che il programma era cambiato: avevano tolto la tappa e la visita a Hama.
5) Le visite terminavano intorno alle 16.00. Con una miglior organizzazione avremmo potuto vedere molto di più; per lo meno quello che vedono gli altri gruppi. Il fatto di andare nei “luoghi fuori dal comune” significa per loro vedere meno?
6) Siamo arrivati a Palmyra (nel deserto) alle 12.30. Grazie ad una provvidenziale nuvoletta ed al clima di fine ottobre siamo sopravvissuti. Ma come se la cavano i turisti che viaggiano con NBTS in estate? Tutti gli altri organizzano la visita di primo mattino e/o di tardo pomeriggio.
Assicurazione e Visto

1) Abbiamo appreso solo in loco che il visto collettivo significa entrata ed uscita contemporanea di tutti i partecipanti del gruppo. Pertanto, se qualcuno, anche per problemi gravissimi, deve tornare, non può se non insieme con tutto il gruppo. Chiedere il permesso di staccarsi dal gruppo tramite ambasciata è un’operazione che dura una decina di giorni. Non è forse meglio fare il visto individuale?
2) Scampato il rischio di rimanere sequestratI in Siria obbligatoriamente sino al 1° di novembre, mi chiedo che senso abbia stipulare l’assicurazione che prevede il ritorno anticipato in casi ben determinati. E se devono tornare tutti a causa di uno? L’assicurazione non copre per gli altri.
3)Questo fatto costituisce una gravissima mancanza da parte del tour operator. Avrebbe dovuto avvisarci e lasciarci scegliere tra il visto collettivo e quello individuale.
Non male per chi pubblicizza: "I nostri prodotti sono pensati per chi vive il viaggio come un’esperienza di reale confronto ed esplorazione di mondi diversi dal proprio. Non un banale percorso fra tappe costruite “a misura di turista” ma viaggi di scoperta fuori dai luoghi comuni."
Alessandro 56
tour operator
Viaggio o vacanza effettuata con questo tour operator: da Aleppo a Damasco Boutique.
Trovi utile questa recensione? yes     no


 
< Prec.   Pros. >