Ricerca operatore

  Ricerca avanzata

tipo di viaggio

Tour Operator Veronelli 
Tour operator Generalisti
Voti utenti
4.3
su 5
3 Recensioni utenti
Tour Operator
Specializzato in viaggi per: Australia • Brasile • Canada • Messico • Peru • Stati Uniti




Veronelli è un Tour Operator che vanta oltre 30 anni di esperienza nel settore dei viaggi organizzati, con destinazioni e sistemazioni sempre garantiti e curati in ogni dettaglio, offrendo un prodotto di qualità in grado di soddisfare le esigenze di tutti. Le varie proposte infatti si strutturano sempre di più sotto forma di itinerari non solo pensati, ma anche sperimentati e a più riprese revisionati per soddisfare al meglio le diverse aspettative del viaggiatore. Veronelli propone itinerari diversificati alla scoperta dell'intero Continente Americano, dall'ultima frontiera a sud, con la Terra del Fuoco, alle cime innevate del nord del Canada, e alla scoperta di quello Australiano, dagli itinerari classici della Costa Orientale a quelli più selvaggi dell'Ovest.




Recensioni utenti

Media voti da: 3 utente(i)

Media voti
4.3
Qualità dell'offerta
4.0
Ampiezza dell'offerta
4.3
Qualità del servizio
4.3
Trasparenza
4.0
Convenienza
5.0
 

Aggiungi una recensione



26 di 26 persone hanno trovato questa recensione utile

USA - PARCHI NAZIONALI DELL'OVEST, mercoled 12 ottobre 2011

Autore GIANMARCO PISATI

Media voti
4.4
Qualità dell'offerta
4.0
Ampiezza dell'offerta
5.0
Qualità del servizio
4.0
Trasparenza
4.0
Convenienza
5.0
Il tour è stato molto impegnativo sia per gli oltre 7.000 km percorsi in auto sia per gli orari molto pressanti che ho dovuto imporre a Barbara per poter ottimizzare il tempio a nostra disposizione e vedere il più possibile degli States. A tal fine, come già accennato, prima di partire ho dedicato molto tempo alla pianificazione in modo da definire un programma giornaliero dettagliato con tanto di orari da rispettare per ogni tappa.

L’essermi appoggiato anche questa volta al mio amico Serafino della Veronelli Viaggi ha dato i suoi frutti : seppur un Viaggio negli States si può fare in tante maniere appoggiandosi a svariati Tour Operators oppure organizzarselo fai-da-te, ecco che nel rapporto qualità-prezzo (ovviamente confrontandolo sia con viaggiatori fai-da-te sia con viaggiatori fidelizzati ai Tour Operators) ho constatato diversi vantaggi.

Poi ognuno di Noi è libero di ritenere un Tour Operator migliore dell’Altro oppure ritenere migliori se stessi nel ridurre al mimino i costi di Viaggio, ma … ma ad agosto, ritengo che un minimo di organizzazione di base si renda necessaria.
Inutile raccontare le peripezie di taluni incauti viaggiatori ritrovatisi a dormire in macchina oppure a centinaia di chilometri di distanza dai Parchi Nazionali principali in quanto aver scoperto troppo tardi che ad Agosto non c’era più alcun posto libero. Oppure aver speso dal 10% al 20% in più solo per aver “preteso” alberghi a 5 Stelle.

Ripensando ai viaggi fatti in passato, posso tranquillamente affermare che a livello paesaggistico, Barbie ed il Sottoscritto, non avevamo mai visto nulla di simile: è veramente incredibile come la natura possa modellare e colorare rocce, montagne in modo da creare vere e proprie opere d’arte.

Per quanto riguarda le grandi città, possiamo dire che San Francisco è veramente fantastica perché mette insieme natura, storia e modernità. Las Vegas è sicuramente la città più spettacolare, artefatta e pazza fra tutte, fra quelle sino ad oggi da Me visitate nel Mondo. Gli alberghi lungo la Strip sono incredibili e ci è dispiaciuto non poterla visitare con più calma.

Un Viaggio negli USA è un Viaggio interminabile in paese immenso, in una realtà ricca di sfumature e contraddizioni, eccessi e primati, dove imponenti grattacieli affiancano monumentali capolavori creati dalla natura
tour operator
Viaggio o vacanza effettuata con questo tour operator: U.S.A. NATIONAL PARKS dal 5 al 20 Agosto 2011 "ON THE ROAD"
Trovi utile questa recensione? yes     no

21 di 21 persone hanno trovato questa recensione utile

GUATEMALA & BELIZE - CRONACHE MAYA, venerd 07 maggio 2010

Autore GIANMARCO PISATI

Media voti
4.4
Qualità dell'offerta
4.0
Ampiezza dell'offerta
4.0
Qualità del servizio
5.0
Trasparenza
4.0
Convenienza
5.0
A distanza di 3 anni dal nostro precedente viaggio nel Centro America, durante il quale ci eravamo avvicinati per la prima volta alla cultura Maya attraversando in largo e lungo il Messico per visitare dapprima le regioni Azteche e Tolteche e successivamente il Chiapas e poi lo Yucatan, ritorniamo quest’anno a respirare le magiche atmosfere del Perdido Mundo Maya, affascinati non poco dalla loro storia ed “istigati” anche dalla visione del film di Mel Gibson “Apocalypto”, a nostro parere validamente girato fotografando gli ultimi momenti della civiltà maya ante conquista degli spagnoli di Cortes.

Paese impastato con l’acqua ed il fuoco, come racconta un’antica leggenda maya, baciato da una primavera eterna (per noi europei ricorda l’inizio dell’estate) grazie ai favorevoli flussi meteorologici, il Guatemala riserva ai viaggiatori la malia seduttiva dell’incantesimo per la peculiarità della sua natura esuberante e per la complessità della cultura delle sue popolazioni. La natura esuberante racchiude una grande varietà di paesaggi: dalle nere spiagge vulcaniche del Pacifico alle alture (oltre 2.000 mt.) delle regione centrali, punteggiate da oltre 30 vulcani (alcuni ancora attivi), poi si “sprofonda” nella pianura calcarea del nord, la Selva del Peten prosecuzione della giungla dello Yucatan, ricca di fiumi e lagune, avvolta da alberi secolari, luoghi ancora oggi in parte inesplorati ed infine si raggiunge il Mar dei Carabi sul Golfo dell’Honduras. La vegetazione cambia a seconda dell’altitudine e della piovosità mentre la terra ha “tremato” più volte nel passato, catastrofici quelli che tra il 1771 ed il 1779 distrussero Antigua obbligando a spostare la Capitale nell’attuale Guatemala City, sino all’ultimo avvenuto nel 1976.

Avventura si, ma non estrema, soprattutto un’avventura dello spirito e della cultura attraverso paesaggi di superba bellezza e culture arcaiche di estremo interesse per la loro complessa struttura e ritualità: particolarmente intrigante per noi viaggiatori è il mistero dei Maya che qui in Guatemala nell’arco di 3000 anni di storia eressero città stato (meno del 20% dei siti sono stati riportati oggi alla luce) per poi sparire misteriosamente e non solo per causa della conquista spagnola.
Affascinati da racconti e filmati che ci hanno “incantati” nel corso degli ultimi mesi, decidiamo di partire per il Guatemala per completare il nostro incontro con la cultura Maya, consci che comunque alla fine resteranno ancora dubbi e curiosità e scoprendo nel frattempo che nuovi luoghi stanno per ritornare alla luce e seppur ancora impervi ed in fase di restauro, possono affascinare noi viaggiatori con le loro leggende, i loro colori, riempiendo di nuove emozioni i nostri occhi ed i nostri cuori.
tour operator
Viaggio o vacanza effettuata con questo tour operator: GENNAIO 2007 - VIAGGIO IN CENTRO AMERICA CON IL GRUPPO VERONELLI
Trovi utile questa recensione? yes     no

40 di 41 persone hanno trovato questa recensione utile

PERU' : ALLA SCOPERTA DEL MISTERIOSO MONDO INCA, mercoled 05 maggio 2010

Autore PISATI GIANMARCO   -  Guarda tutte le recensioni  - Top 100 Rececensori

Media voti
4.2
Qualità dell'offerta
4.0
Ampiezza dell'offerta
4.0
Qualità del servizio
4.0
Trasparenza
4.0
Convenienza
5.0
Finalmente un sogno di bambino si sta avverando: sin da quando ero piccolo – e si sta parlando della metà degli anni ’70 (chiedetelo a mia sorella Stefania) – avevo sognato un giorno di andare a visitare il magico e misterioso Perù, affascinato dai primi racconti scolastici su Machu Picchu, ammaliato dalla complessità della civiltà degli Incas ed attratto dalle melodie delle musiche andine. Prima di partire per questa ambita meta ho letto diversi libri di archeologia ed alcune Guide di Viaggio che si sono rilevate estremamente utili per le informazioni fornite ed i suggerimenti raccolti: ne ho fatto tesoro e debbo dire che mi sono trovato molto bene.La scelta è stata eccellente, anche grazie alla Veronelli Viaggi di Rho, e ci ha consentito di effettuare buona parte del viaggio con spostamenti via terra (un solo volo interno), rendendo il viaggio più faticoso ma decisamente più ricco e affascinante; i trasferimenti fatti col pulmino in mezzo alle Ande (a volte anche di 8 ore) e sulla Panamericana in mezzo al deserto (per arrivare a Nazca e Paracas) sono stati insieme alle storiche città Inca visitate quanto di più bello mai visto in questo viaggio, permettendoci di ammirare scenari naturali incredibili, con una forza, intensità e nitidezza di colori (caratteristica fondamentale del Perù) che ti entrano negli occhi e ti rimangono intrappolati dentro.Quello in Perù è un viaggio affascinante in una terra che entra nel cuore di chi la visita e che Vi lascia una traccia indelebile, molte zone del paese sono state esplorate portando alla luce numerose scoperte, ma molte altre sono ancora da esplorare. Le culture che si sono susseguite nel territorio hanno lasciato impronte del loro passaggio: è in Perù che si è sviluppato il leggendario impero Inca.
Il Perù è un paese unico ed affascinante, in cui l’impronta dell’eredità Inca e dei lunghi secoli di dominazione spagnola risultano essere a tuttoggi ancora vivi.
Io credo che un viaggio in Perù permetta all’uomo di vivere grandi emozioni grazie alla magia della natura e della storia che pervade questo straordinario Paese, tutti questi ingredienti mescolati ad arte fra di loro costituiscono un ricco piatto attraente per i palati fini, un motivo di forte attrazione per ogni viaggiatore.
Il Perù "lontano dal mondo" forse non esiste più, almeno come me lo immaginavo ricordando le prime letture che trenta e passa anni fa deliziavano la mia fantasia nel corso di torridi pomeriggi d’estate trascorsi nella mia stanzetta che s’affacciava sulla Bosiva. Ai giorni nostri qualsiasi paese ha almeno una strada intasata di Internet Point, illusioni a buon mercato di avvicinare una modernità ancora lontana generazioni.
Un paese che Ti rimane nel cuore e che Ti invita (come altre mete da me visitate) a farVi ritorno per ammirare nuovi luoghi sperduti, sfuggitiVi nel corso di questo viaggio e chissà, perché no, che fra qualche anno Vi farò ritorno, magari con qualcuno di Voi, amici miei lettori, rimasto estasiato ed avvinto dal mio racconto e soprattutto stregato dalla magia che sprigiona il Perù. Non posso che aspettarVi per lla visione delle mie umili fotografie.

Adios Amigos alla prossima Avventura y Feliz Viaje.

Gianmarco “Giammy” Pisati
tour operator
Viaggio o vacanza effettuata con questo tour operator: VIAGGIO IN PERU' NEL FEBBRAIO 2009.
Trovi utile questa recensione? yes     no


 
< Prec.   Pros. >